ROMA, 21 AprileIl film nasce da una domanda ricorrente che la regista, e non solo, si pone. “È giusto sposarsi oppure no?” Essa è una nevrosi collettiva che muove tutta la trama. La domanda centra in pieno il pensiero di molte donne, giovani e meno giovani, che arrivano vicine al fatidico momento. Accarezza quindi le spettatrici e le porta ad identificarsi nelle donne rappresentate e a compiere i loro stessi ragionamenti.

La protagonista del film è Nanà, personaggio interpretato da Margherita Buy. Primogenita di una ricca famiglia fiorentina, vive a Firenze dove gestisce una piccola libreria insieme all’amica svampita Benedetta (Luciana Littizzetto). Al contrario della sorella è sempre stata poco fortunata in capo amoroso. Nella sua vita si annoverano delusioni da adolescente e soprattutto una storia finita male a causa dell’entrata in seminario del compagno.

L’ oppressione e lo stress causato dalla famiglia ultraborghese l hanno portata a vive sola con il gatto Marcel. Le delusioni amorose, invece, a non credere nel matrimonio e a boicottare qualsiasi rapporto che potrebbe sembrare serio.

Nanà non ha nessuna intenzione di dare una svolta alla propria esistenza. Non vuole arricchirsi affermandosi professionalmente e ha rinunciato a trovare l’uomo della sua vita, pur essendo segretamente innamorata del narcisissimo romanziere Bauer ( interpretato da Mohammad Bakri).

Tutti questi stress e problemi vengono a galla in quanto deve organizzare il matrimonio della sorella minore di nome Beatrice (Francesca Inaudi), carina e spigliata, con un uomo, Alessadro, interpretato da Fabio Volo, che mal sopporta ma che piace a tutto il resto della famiglia. Il futuro marito della sorella è completamente l’opposto di lei. Rozzo e arrampicatore sociale. I due però dovranno passare molto tempo insieme per organizzare il lieto evento e quindi scegliere bomboniere e tutto il resto.

Fabio Volo, però, difende il suo personaggio dicendo: “pur essendo politicamente scorretto è buono e sincero. Uno che senza porsi tante domande filosofiche va al nocciolo del problema e lo risolve”.

Riguardo al suo personaggio, Luciana Lettizzetto,invece, dice : “per me è strano fare una non aggressiva, imbranata e stralunata”.

Margherita Buy anticipa la riscoperta di un suo lato sexy per questa interpretazione.

Per concludere possiamo dire che vi siano un mix di ingredienti per accattivare il pubblico. Il film si rivela essere, quindi, una commedia molto attuale ed avvincente. Sicuramente è da non perdere.

  • Regia: Nina di Majo
  • Sceneggiatura: Francesco Bruni, Nina di Majo, Antonio Leotti
  • Attori: Margherita Buy, Fabio Volo, Luciana Littizzetto, Francesca Inaudi, Mehmet Gunsur, Marisa Berenson, Mohammed Bakri, Massimo De Francovich, Italo Dall’Orto, Gianna Giachetti, Elisabetta Piccolomini, Stefano Abbati, Antonio Petrocelli, Sergio Forconi, Laura Pestellini, Danilo Nigrelli, Nicoletta Boris, Jarkko Pajunen, Lorenzo Caponetto
  • Fotografia: Cesare Accetta
  • Montaggio: Giogiò Franchini
  • Musiche: Carlo Crivelli
  • Genere: Commedia
  • Durata: 102 Minuti
  • Uscita nei cinema : 23 Aprile 2010

Alessandra Solmi