BOLOGNA, 14 APR. – Atom Egoyan, il regista, scava in profondità la coppia e lo fa attraverso l’analisi del sentimento più disturbante e distruttivo: la gelosia. Come questa nasce, in che modo vizia il pensiero e, di conseguenza, come devia le azioni verso la catastrofe emotiva di chi la vive sono il motivo conduttore della vicenda narrata.

Catherine e David sono una coppia sposata da diversi anni, con un figlio e realizzata professionalmente. A turbare questo idillio, come al solito, sopraggiungono fatti del tutto casuali che instillano nella mente della donna il dubbio che il marito la tradisca; come, ad esempio, il fatto che l’uomo perda l’aereo che deve portarlo a casa per la festa di compleanno da lei organizzata o, anche, un sms sospetto di una sua allieva. Da questo momento il sospetto e la gelosia domineranno la sua vita e non la aiuteranno a trovare risposte ai suoi dubbi, ma una bella festa tra amici le darà l’occasione di incontrare Chloe.

Chloe è il titolo del film ma anche il nome della escort che conosce e alla quale, inevitabilmente, confida le sue angosce. La donna le propone di sedurre David con lo scopo di coglierlo dunque in flagrante, tenedola informata su ogni incontro che avrebbero avuto. Strategia, questa, che si rivelerà assolutamente utile per far cadere in tentazione l’uomo, dal momento che Chloe oltre ad essere molto bella conosce bene le tecniche seduttive ‘di mestiere’, ma che Catherine ben presto si renderà conto di non saper più gestire mettendo in pericolo sé stessa, il rapporto col marito, l’unità familiare.

Guarda il trailer

Monica Gaddò

[ad#Juice Banner][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]