Zoe: l'avatar che esprime emozioniStanchi dei limiti facciali e emotivi dei normali avatar? A Cambridge è stato realizzato un programma di simulazione del volto che parlando riesce ad esprimere le emozioni umane con “un realismo senza precedenti”. Si chiama Zoe e potrebbe rivoluzionare il settore della comunicazione.

Zoe è il risultato di una collaborazione tra ricercatori del Cambridge Research Lab di Toshiba e dell’Università di Cambridge. Il volto è quello di Zoe Lister, attrice inglese protagonista della serie Hollyoaks, con cui i ricercatori hanno passato alcuni giorni registrando la sua voce e le sue espressioni facciali. Il programma si presenta come una testa parlante virtuale, capace di parlare ed esprimere una vasta gamma di emozioni umane su richiesta, specificando messaggio, emozioni ed espressioni.

[smartads]

Il sistema, applicabile anche alla tecnologia mobile, ha possibili applicazioni come assistente personale per smartphone, inviare messaggi vocali agli amici con annessa espressione del volto o nel settore dei videogames. Quello che i suoi creatori si propongono però è di usare Zoe per aiutare i bambini autistici e sordi per aiutarli a leggere le emozioni e ad imparare a comprendere il labiale.

Alessandro Bondavalli