Suicidio passionale: nuova vittima del bondage nella CapitaleDalla capitale arriva la notizia di uno strano decesso: la vittima è un dirigente di banca. Il 47enne M. sarebbe morto a culmine di una pratica di bondage, gioco erotico molto in voga negli ambienti capitolini.

I vigili del fuoco, che hanno dovuto forzare la porta bloccata internamente da un paletto, hanno trovato l’uomo impiccato alla spalliera del letto. La curiosa posizione e la strana metodologia fanno pensare a un suicidio involontario dovuto ad una pratica erotica finita male.

Difficile pensare che fosse presente qualcun’altro (magari una donna) in Via Andrea Sacchi, nel quartiere Flaminio, visto che l’abitazione, come già detto, non solo era chiusa dall’interno ma era stata anche volontariamente bloccata.

In ogni caso non c’è niente di certo, ma questa è la principale ipotesi. Forse, anche la più credibile.

Resterà il dubbio sul perché un uomo di mezza età, economicamente stabile, si ritrovi a morire così. In realtà il problema si allargherebbe alla Casta. Non è la prima volta infatti che si sente parlare di pratiche o abitudini inusuali nel mondo d’elité.

Italo Caputo