BOLOGNA, 16 MARZO – I Simpson, sono un celebre quintetto dell’animazione nato nella mente di Matt Groening come parodia della famiglia media americana, contraddistinto da persone normali senza particolari ambizioni e decisamente prive di tutti quei “poteri magici” che da sempre hanno accompagnano centinaia e centinaia di serie animate.

Mentre in America si festeggia il ragguardevole traguardo delle 500 puntate totalizzate, in Italia la famiglia Simpson deve affrontare un vero e proprio dramma. Ilaria Stagni, voce storica di Bart, rivela in un’intervista di non poter accettare la riduzione del compenso imposta da Fox e Mediaset. Stessa reazione ha avuto Liù Bosisio (Marge). Entrambe hanno deciso a malincuore di lasciare il programma.

“Dopo 25 anni di collaborazione, Mediaset e FOX tramite la Sedif di Marco Guadagno, ci hanno chiesto di accettare una decurtazione di circa il 67% dal nostro cachet maggiorato rispetto al contratto nazionale, ma lontano anni luce dai compensi dei nostri più fortunati colleghi d´Oltreoceano. Ottenuto dopo 25 anni di duro lavoro, come risultato avevamo accettato una riduzione del 40% ma non è bastata neanche quella. Io e Liù Bosisio (Marge) non abbiamo accettato quello che ci è sembrato un ricatto più che una richiesta. Morale della favola? Stanno facendo i provini per sostituirci. Monica Ward (Lisa) ha accettato e credo anche Tonino Accolla, (Homer). L’unica consolazione che ci resta è che molti dei nostri colleghi si rifiutano di andare al provino”

La vicenda potrebbe subire una svolta nei prossimi giorni, grazie ai numerosi fan che non hanno accettato bene questa notizia e sembra stiano invadendo le sedi dei due canali che trasmettono i Simpson in Italia, con mail e telefonate.

Samantha Pontieri