BOLOGNA, 14 MARZO – Emmanuelle Beart diventa la paladina della battaglia contro i bisturi. Il rimorso per essersi sottoposta a quell’intervento di chirurgia estetica al fine di “migliorare” la forma delle sue labbra, la spinge a dissuadere le giovani ragazze a farlo.

L’attrice 48enne ha rivelato al quotidiano Le Monde: “Mi sono rifatta le labbra quando avevo 27 anni perché non mi piacevano, ma è stato un vero pasticcio”. La chirurgia, non sempre, è in sintonia con la soddisfazione.

Prosegue dicendo: “Del resto, quando una persona decide di rifarsi qualcosa è perché non riesce più a sopportare di vivere con quella parte del proprio corpo. Quindi o trova la forza di combattere il desiderio di ricorrere alla chirurgia plastica, o si sottopone all’operazione”.

[ad#Juice Overlay]

Alla luce dei fatti la diva francese si dichiara senza mezzi termini contro la chirurgia estetica in particolare si riferisce a tutte quelle donne che, forse non avendone nemmeno bisogno, ricorrono al “ritocchino” per correggere i segni dell’età e alle giovane ragazze per soddisfare i “capricci”.

Samantha Pontieri