ROMA, 29 FEBBRAIO – Madonna è impazzita. E con lei il suo entourage. Il nuovo album MDNA, in uscita il prossimo 26 Marzo, continua a far discutere non per la qualità musicale visto che non è stato possibile ancora ascoltarlo, ma per le bizzarre scelte relative ai singoli e alla track list.

Archiviato il primo singolo, flop in mezzo mondo, Miss Ciccone è prontissima a rilanciare il nuovo progetto con Girl Gone Wild, titolo corretto last minute dopo che una s di troppo ( Girls Gone Wild) le stava procurando non pochi problemi con una serie porno americana.
Al manager è spettato il compito di discutere della situazione con un regista porno e di smentire le voci spiegando che Madonna nel pezzo canta girl e non girls.

Intanto la cover del singolo è già uscita nel web e come sempre fa discutere. Ci ritroviamo  Madonna in reggiseno provocante ed ammiccante che fa l’occhiolino un pò a Paola Barale e un pò ad Amanda Lear.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Fa discutere anche il preview del nuovo video, prontamente annunciato per poi essere improvvisamente ritirato. Da quel poco che si è visto ( scarsi 29 secondi) è sembrato di rivedere la Madonna dei tempi di “Confession” un album dance pop che ha fatto storia e che ancora oggi è il più imitato e ricercato da tante dive dello star sistem.

Del resto che piaccia o meno Madonna è Madonna con tutte le sue polemiche e con tutte le sue uscite. Peccato che ultimamente però questi continui cambi di registro stiano un pò screditando la sua immagine fortemente colpita anche da quella di nuove star pop sempre più agguerrite. Un nome su tutti? Quello di Lady GaGa pronta a partire con il suo imponente nuovo tour e ( suono di trombe) con un nuovo inedito disco. Che guerra sia. Naturalmente a suon di note.

Emanuele Ambrosio