MILANO, 13 FEBBRAIO – Un ragazzo di 29 anni di origini cilene, Valentino Gomez, è stato ucciso da un colpo d’arma da fuoco esploso da un vigile dopo un inseguimento in auto.

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che i vigili erano intervenuti in via Crescenzago dove era stata segnalata una rissa attorno alle 15:00. Al loro arrivo la situazione è degenerata ed hanno richiesto rinforzi alla centrale. Un’auto è scappayo a tutta velocità contromano e i vigili dopo aver intimato l’alt, non rispettato, hanno iniziato l’inseguimento.

L’auto dei due malviventi, raggiunto il parco pubblico Lambro, nei pressi di via Orbetello, ha cercato di speronare l’auto della Polizia Locale e si è fermata. I due malviventi, allora, sono scappati a piedi. A questo punto è accaduto il misfatto, sempre secondo la ricostruzione dei vigili, uno dei due criminali ha estratto una pistola e l’ha puntata contro gli agenti. Il vigile ha fatto fuoco ed ha colpito a morte il 29 enne sudamericano che dei due malviventi era quello disarmato che scappando si è inserito nella linea di tiro dell’agente.

[ad#Juice 250 x 250]

All’arrivo dei soccorsi, chiamati dagli stessi agenti di Polizia Locale, è iniziata la procedura di rianimazione e la corsa verso l’ospedale San Raffaele dove il giovane è deceduto poco dopo l’arrivo. Adesso per la Polizia (di Stato) è iniziata la caccia al complice fuggito con la pistola.

Luca Bresciani