BOLOGNA, 10 FEBBRAIO – Di nuovo venerdì e di nuovo numerose anteprime per le nostre sale cinematografiche e, soprattutto, un nuovo e imperdibile ritorno in 3D sul grande schermo.

Star Wars: Episodio I  – La minaccia fantasma

Regia di George Lucas. Con Liam Neeson, Ewan McGregor, Jake Liyod, Natalie Portman, Pernilla August. Genere Fantascienza, produzione Usa, 1999. Durata 132 minuti circa.

Ritorna sul grande schermo, rimasterizzato e in versione 3D, il primo episodio che ha inaugurato nel 1999, la nuova trilogia di Guerre Stellari, la famosa saga creata da George Lucas nel lontano 1977. Questa nuova versione in 3D, vuole essere un tributo al film che ha rivoluzionato il mondo della fantascienza e quello dei videogames, creando uno degli esempi più forti e longevi di merchandiser. Questo primo episodio vede i due jedi Qui-Gon Jin  – interpretato da Liam Neeson – e Obi-Wan Kenobi – interpretato da Ewan McGregor – inviati a trattare con la Federazione dei Mercanti, che sta assediando il pianeta Naboo. La negoziazione fallisce e, in seguito all’attacco, i due jedi dovranno salvare il proprio pianeta e portare in salvo la regina di Naboo, Padmè Amidala – interpretata dalla bellissima Natalie Portman.

Come è bello far l’amore

Regia di Fausto Brizzi. Con Fabio De Luigi, Claudia Gerini, Filippo Timi, Giorgia Wurth, Virginia Raffaele. Genere Commedia, produzione Italia, 2012. Durata 97 minuti circa.

Il cinema italiano si presenta, questo fine settimana, con la nuova commedia di Fausto Brizzi che vede protagonista una coppia di quarantenni – interpretati da Fabio De Luigi e Claudia Gerini – con un figlio – Alessandro Sperduti – sereni ma ormai persi nella propria quotidianità e consuetudine e con poca voglia di fare sesso. A sconvolgere la tranquillità della famiglia arriva MAx – Filippo Timi – un vecchio amico di Giulia – Claudia Gerini – porno divo residente a Hollywood che inizierà a stuzzicare l’appetito peccaminoso dell’apatica e distratta coppia e rappresenterà il nuovo maestro di vita del figlio adorato e ormai pronto per la vita adulta.

Albert Nobbs

Regia di Rodrigo Garcia. Con Glenn Close, Mia Wasilowska, Aaron Johnson, Janet McTeer, Pauline Collins. Genere Drammatico, produzione, Gran Bretagna, 2011. Durata 113 minuti circa.

Dalla Gran Bretagna arriva una pellicola in costume ambientata nell’Irlanda del diciottestimo secolo: Albert Nobbs. Rodrigo Garcìa ci racconta la storia di uno dei migliori camerieri che lavorano a Dublino, appunto Albert Nobbs – interpretato dalla straordinaria Glenn Close – che in realtà nasconde un segreto: è una donna. Quando nell’albergo arriva un pittore che deve imbiancare gli interni, il segreto di Albert Nobbs rischia di essere svelato e di mandare in fumo tutto il lavoro di una vita, per guadagnare il denaro necessario ad aprire un’attiva commerciale in proprio. Ma la vita alle volte è imprevista e Albert Nobbs troverà una persona che capisce il suo segreto e disposta ad aiutarla ad affrontare una situazione così frustante e disperata.

Tre uomini e una pecora

Regia di Stephen Elliot. Con Xavier Samuel, Kris Marshall, Kevin Bishop, Tim Draxl, Oliva Newton-John. Genere Commedia, porduzione, Australia, Gran Bretagna, 2012. Durata 97 minuti circa.

Una coppia innamorata perdutamente, un matrimonio imminente, una famiglia strampalata e tre amici facilmente “inguaiabili”, sono gli ingredienti della commedia australiana, diretta da Stephan Elliot, che arriva sul grande schermo questo fine settimana, promettendo numerose risate alla “Notte da leoni”. L’inglese David – Xavier Samuel – e l’australiana Mia – Kris Marshall – sono i promessi sposi che causeranno un vero e proprio scontro di civiltà tra la madre patria e l’ex colonia britannica.

40 carati

Regia di Asger Leth, Con Sam Worthington, Elizabeth Banks, Mandy Gonzalez, William Sadler, Barbara Marineau. Genere: thriller, produzione, 2011. Durata 102 minuti circa.

E cos’è un fine settimana senza un thriller ad alta tensione?Arriva nelle sale 40 carati, diretto da Asger Leth, che racconta la storia di Nick Cassidy  – Sam Worthington – ex poliziotto che, evaso di prigione, si ritrova sul cornicione di uno dei piani più alti del Roosvelt Hotel, a 78 metri dal suolo, per proclamare la propria innocenza, minacciando di buttarsi giù. L’uomo vuole al suo fianco la detective Lydia Spencer  – Elizabeth Banks – conosciuta dai media per non essere riuscita a impedire un suicidio qualche tempo prima. La donna riuscirà a capire il vero intento di Nick? Tocca a voi scoprirlo…

Buon weekend!

Federica Palmisano