BOLOGNA, 24 SETT. – Esce oggi nelle sale italiane “Inception” l’ultimo film di Christopher Nolan con Leonardo Di Caprio, Joseph Gordon-Levitt e Ellen Page.

Ha incassato oltre 753 milioni di dollari in tutto il mondo, 468 dei quali fuori dagli Stati Uniti.Questo è il bilgietto da visita di uno dei film piu attesi dell’anno,  lungo oltre 2 ore e mezza  e molto complesso, che si prospetta però meraviglioso dal punto di vista scenografico. Un nuovo attesissimo lavoro per Nolan, dopo i successi dei film di Batman, che il regista ha accompagnato a Roma alla vigilia dell’uscita nelle nostre sale.

La trama: Dom Cobb (Leonardo DiCaprio) è un abilissimo ladro, il migliore in assoluto nella pericolosa arte dell’estrazione, cioè il furto di preziosi segreti dal profondo del subconscio durante i sogni, quando la mente è maggiormente vulnerabile. La rara abilità di Cobb lo ha reso un attore in questo nuovo ingannevole mondo di spionaggio industriale, ma lo ha anche reso un fuggitivo internazionale costandogli la perdita di tutto ciò che ha amato. Ma a Cobb viene offerta una chance di redenzione: un ultimo lavoro gli può ridare indietro la sua vita, ma solo se riuscirà a realizzare l’impossibile. Invece del furto perfetto, Cobb e il suo Team devono fare l’esatto contrario: il loro obiettivo non è quello di rubare un’idea ma di impiantarne una – compiere una inception, appunto. Se avessero successo, potrebbe essere il crimine perfetto. Ma nessuno può metterli in guardia su un nemico che li pedina e che sembra sapere ogni loro mossa, un nemico che solo Cobb può aver visto arrivare…

“I risultati ottenuti fino ad oggi al box office hanno superato di gran lunga le nostre aspettative – dice il regista di “The Prestige” e “Il cavaliere oscuro” – anche perche’, pur avendo concepito e realizzato il film per un pubblico di massa, temevamo lo stesso potesse essere in qualche modo male interpretato, mentre in realta’ quello che vogliamo piu’ di ogni cosa e’ offrire allo spettatore la possibilita’ di compiere un viaggio, di vivere un’esperienza prima di tutto divertente”.

Eleonora Braghiroli