MILANO, 21 SET.Ci ha lasciato questa mattina, poco prima delle 13, l’attrice Sandra Mondaini, 79 anni, ricoverata da dieci giorni all’ospedale San Raffaele di Milano. Nata a Milano il primo settembre del 1931, da tempo lottava contro il cancro e da tre anni una vasculite l’aveva costretta su una sedia a rotelle. Il peggioramento delle sue condizioni di salute è parso evidente a tutti, al di là dei quadri clinici, dopo la morte del marito, Raimondo Vianello, avvenuta il 15 aprile. Da quella data Sandra Mondaini è stata più volte ricoverata per accertamenti e dimessa, fino al ricovero di dieci giorni fa. VIDEOSERVIZIO

[ad#Simply 200 x 200]Don Walter Magni, parroco della Chiesa di Dio Padre a Segrate, che ha celebrato il funerale di Raimondo Vianello, ieri ha incontrato Sandra per l’ultima benedizione. Anche l’estremo saluto sarà probabilmente celebrato nella stessa chiesa, come di consuetudine entro due giorni dalla morte: “So che era sua volontà – dice don Walter – che la celebrazione avvenisse nello stesso luogo. Presumo entro due giorni, forse giovedì”.

Senza il compagno di una vita per Sandra tutto aveva perso di significato, quel dolore l’ha provata più di qualsiasi malattia. Una donna straordinaria, ha affrontato la vita con forza, ironia e sensibilità, poi si è arresa e in questi ultimi cinque mesi ad ogni suo ricovero soffrivamo con lei.

Cristina Reggini

[ad#Juice Overlay][ad#Juice Banner][ad#Cpx Banner]