BOLOGNA, 14 SETT. 20 sigarette riporta invece la testimonianza dell’unico superstite dell’attentato alla caserma di Nassirya che nel 2003 ha causato la morte di diciannove italiani.

Unico superstite dell’attentato alla caserma di Nassirya del 12 novembre 2003, Aureliano Amadei diventa suo malgrado un eroe civile, testimone della tragedia che ha causato la morte di diciannove suoi connazionali. Anarchico e antimilitarista, era partito per l’Iraq in veste di aiuto-regista di Stefano Rolla nell’ambito di una missione di pace organizzata dall’Esercito Italiano. Durante la lunga degenza tra l’ospedale americano di Nassirya a quello del Celio di Roma, compie il percorso che lo proietta nell’età adulta, assistito dalla sua amica del cuore Claudia e assediato da politici, militari e giornalisti.

20 SIGARETTE

  • Un film di Aureliano Amadei.
  • Con Vinicio Marchioni, Carolina Crescentini, Giorgio Colangeli, Orsetta De Rossi, Alberto Basaluzzo. Edoardo Pesce, Luciano Virgilio, Gisella Burinato, Duccio Camerini, Giovanni Carroni, Vanni Fois, Massimo Popolizio, Nicola Nocella, Rocco Capraro, Silvio Laviano
  • Drammatico, durata 94 min. – Italia 2010. – Cinecittà Luce

Sara Marini