NEW YORK, 21 MAGGIO – Periodo nero per la stupenda Megan Fox. L’attrice americana è stata appena licenziata dalla Paramount e dunque non sarà protagonista del terzo episodio di “Transformers”, mentre solo qualche giorno fa intervistata dalla rivista Allure, l’attrice ha confessato di soffrire di disturbi di “disordine ossessivo compulsivo” e di essere ossessionata da germi e batteri, che la costringono a tenersi lontana da ristoranti e locali pubblici. Una vera patologia di carattere psichiatrico.

Quanto all’esclusione dalla seguitissima saga, il regista Bay vorrebbe indirizzare “Transformers” verso nuovi orizzonti narrativi dai quali sembra non esserci spazio per il personaggio di Mikaela. Tutta un’altra storia, invece, quella raccontata dall’agente dell’attrice che ha smentito questa voce, affermando che la decisione sarebbe stata presa dalla Fox in persona.

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]
Lohan, emesso mandato di arresto

Un giudice della California ha emesso un mandato di arresto nei confronti della diva maledetta Lindsay Lohan. L’attrice, che si trova attualmente al Festival di Cannes, sarebbe dovuta comparire in tribunale per un update sulla libertà vigilata, ma è rimasta bloccata in Francia perché – secondo quanto riferisce il suo legale – le è stato rubato il passaporto. Il giudice della Superior Court di Los Angeles Marsha Revel le aveva ordinato di presentarsi obbligatoriamente all’udienza del giovedì.

Il regime di libertà vigilata era stato imposto alla diva di “Mean Girls” in seguito a due arresti del 2007 per guida in stato d’ebbrezza. La Lohan avrebbe anche dovuto frequentare corsi di rieducazione anti-alcol. Ma così non è stato.

[ad#Cpx 300 x 250]