Scontro Carla Fracci Alemanno

Roma, 18 maggio – Si infiamma la polemica mossa da Carla Fracci contro il primo cittadino di Roma Alemanno, reo di aver apportato pesanti tagli alla cultura. I più grandi teatri lirici italiani dalla Scala di Milano al Regio di Torino protestano contro il decreto del ministro delle Attività Culturali Sandro Bondi che vorrebbe riorganizzare tagliando l’intero settore con pesanti ripercussioni sui posti di lavoro del comparto artistico-culturale.[ad#Juice Overlay]

Gianni Alemanno nella giornata di ieri aveva difeso il provvedimento; da qui sono nate le contestazioni dei sindacati e dei lavoratori. A sostegno dei “rivoltosi” sono arrivati molti sindaci e rappresentanti del mondo dell’associazionismo e della cultura tra cui appunto Carla Fracci.

La danzatrice italiana ha ricordato al sindaco della capitale che nel corso degli ultimi 10 anni ha rifondato il corpo di ballo dell’Opera di Roma, ma nonostante ciò non ha mai ricevuto un gesto di gratitudine. A sera, sono arrivate celermente le scuse del primo cittadino capitolino.

Margherita Gombi

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]