ROMA, 8 MAGGIO – Costa troppo: la dirigenza Rai annulla il ritorno di “Canzonissima” nel palinsesto autunnale. Il seguitissimo format, a quanto si apprende da fonti della direzione generale di Viale Mazzini, è stato al momento sospeso per gli eccessivi costi, non in linea con il piano industriale all’attenzione del consiglio di amministrazione dell’azienda. È quanto è emerso dal summit tenutosi ieri tra il direttore generale Mauro Masi e la direzione di Raiuno dedicato proprio al palinsesto autunnale della rete ammiraglia. Nella riunione – si apprende – si è deciso di soprassedere al momento sul progetto della nuova “Canzonissima”.

Nel corso della riunione il direttore generale e il direttore di Raiuno hanno espresso apprezzamento per la professionalità e senso di responsabilità di Gianni Morandi che ha partecipato attivamente ad una serie di incontri per la predisposizione del progetto da presentare alla Rai.

L’attrice ritratta nuda sui giornali Nessun risarcimento per Valeria Marini

Valeria Marini non riceverà nessun risarcimento danni per alcune fotografie, che ritraevano le sue giunoniche forme, finite sui principali giornali nazionali

La Cassazione ha infatti rigettato il ricorso dell’attrice presentato contro una sentenza della Corte d’appello di Roma che aveva negato il risarcimentodei danni patrimoniali e morali alla Marini. La Suprema Corte (terza sezione civile, sentenza n.10957) ha confermato il verdetto d’appello

Connery coinvolto in un’inchiesta

Guai in Spagna per Sean Connery e la moglie Micheline Roquerbrune, indagati dalla polizia spagnola per un caso di riciclaggio di denaro a Marbella. L’attore scozzese, che ad agosto compirà i fatidici 80 anni, è con la moglie tra le sette persone citate in un’inchiesta per la quale erano già stati emessi 21 rinvii a giudizio e dovrà comparire davanti alla Corte superiore di giustizia dell’Andalusia per deporre sulla vendità della sua Villa Malibù, nel 1998.

Redazione Centrale