LIVORNO, 8 FEBB Una battuta di caccia al cinghiale si trasforma in tragedia, all’ora del pranzo. Giuseppe Orlando, appena 42nne e dirigente della Kme, nipote del conte Gaddo Della Gherardesca e figlio della contessa Sibilla, rimane vittima di una fucilata sparata da un compagno di caccia che l’ha raggiunto alle spalle.

Il tragico incidente è avvenuto nella riserva privata, tra le colline della Maremma, dei conti Della Gherardesca, da secoli signori di Castagneto Carducci, discendenti di una famiglia nobile e ricca di storia, a cominciare dal conte Ugolino, noto personaggio descritto da Dante nella Divina Commedia.

[ad#Adsense Link Notizie]

Famiglia molto nota anche per l’amicizia che, da anni, lega Gaddo alla duchessa di York, Sarah Ferguson.

Giuseppe Orlando è figlio di Sibilla, proprietaria della tenuta insieme ai fratelli Gaddo e Manfreda. La vittima era legato a Bianca Maria Lilli, che sposò nel 2001 tra le colline del Chianti di San Casciano. Era, inoltre, dirigente della Kme nonché maggior produttore al mondo di semilavorati in rame.

Lo sparo che ha ucciso Giuseppe Orlando è partito da una posta di caccia, mentre l’imprenditore si stava avvicinando ad un cinghiale appena colpito. Uno sparo avvenuto per sbaglio lo ha raggiunto alle spalle, uccidendolo in pochi minuti.

Gli inquirenti hanno interrogato per ore tutti i compagni di battuta, almeno in venti. Fin da subito la dinamica è stata chiara: uno stupido errore. Sull’amico, per il quale gli investigatori mantengono il massimo riservo, pesa una denuncia per omicidio colposo.

[ad#Milionario Link 468 x 15]

Il Castello e la riserva di Castagneto Carducci appartengono ai Gherardesca dall’ottavo secolo, sono retti dai tre fratelli Gaddo, Manfreda e Sibilla, madre di Giuseppe Orlando che lascia moglie e due figli. Sono meta preferita di nobili e principi, tra i quali la duchessa di York, Sarah Ferguson. I Gherardesca vantano una dinastia con 1200 anni di storia, ossia trentacinque generazioni.

Nobile e antica casata toscana dell’alto medioevo di origini longobarde, le quali risalirebbero al figlio del gastaldo di Pisa Ratgauso Ratchausi, Wilfrido (san Walfredo), investito dal Re dei Longobardi Astolfo, succeduto a Re Liutprando. I Della Gherardesca combatterono contro Genova e in Sardegna, in ques’ultima si insediarono al seguito dell’espansione di Pisa nel Mediterraneo. Gherardo e Ugolino acquisirono molte terre sull’isola, tra cui il Giudicato di Cagliari e Iglesias.

Rita A. Cirelli

[ad#Milionario 468 x 60]