ANCONA, 1 FEBB. – Si chiamava Marcello Fiorgentili il sacerdote deceduto nelle Marche a seguito di un malore accusato durante una celebrazione presso il cimitero di San Michele. Fiorgentili, monsignore, da tempo celebrava quotidianamente in quel luogo e si era sentito male sabato pomeriggio

La scomparsa del sacerdote, che aveva 78 anni e sembra non soffrisse di alcuna particolare malattia tale da far presagire l’accaduto, ha lasciato incredula e commossa la comunità dei fedeli di San Michele. Nella funzione di domenica alla Cattedrale di Sant’Agostino di San Severino il vicario dell’Arcidiocesi Don Aldo Romagnoli ha ricordato la figura dell’amato sacerdote di fronte ad una platea già scossa dall’incendio della Chiesa di San Giuseppe di alcune settimane fa.

Alberto Martinelli

[ad#Google Adsense banner]