Danilo Feltrin, incidente sul lavoroPORDENONE, 1 FEBB.Danilo Feltrin, artigiano di 56 anni, è morto stamattina nel cortile di una casa in costruzione in via Armentaressa, a San Quirino (Pordenone). Si stava preparando per un lavoro di livellamento del terreno, connesso all’interramento di condutture d’acqua, che gli aveva commissionato il consorzio di bonifica Cellina Meduno: a tale scopo, aveva trasportato sul posto, con un carrello, un piccolo escavatore.

L’artigiano stava cercando di far scendere il macchinario dal carrello ma non c’era nessuno ad aiutarlo nell’operazione, così il piccolo escavatore lo aveva travolto e ucciso sul colpo.

Questo “omicidio” è solo l’ultimo di una lunga serie: si stima infatti che le vittime di incidenti sul lavoro lo scorso anno siano state almeno un migliaio, tenendo conto dei soli iscritti Inail.

Sul posto sono intervenuti il 118, i carabinieri, e i vigili del fuoco.

Danilo Feltrin era di Vigonovo di Fontanafredda, in provincia di Pordenone.

Arianna Mamini