LENTINI (SIRACUSA), 1 FEB – E’ scattata alla prime luci dell’alba l’Operazione condotta dalla Dia di Catania: confiscati beni per 1,5 milioni a un boss, elemento di spicco della cosca Nardo di Lentini. L’uomo, Giuseppe Benvenuto, di 37 anni, e’ stato arrestato nel 2005 e condannato a otto anni nel 2008 per associazione mafiosa. La confisca riguarda beni gia’ sottoposti a sequestro: tra i quali case e terreni.

Le indagini patrimoniali compiute dalla Dia di Catania hanno interessato l’arco di tempo che va dal 1992 al 2005. Giuseppe Benvenuto è stato arrestato nell’aprile del 2005 nell’ambito dell’operazione dei carabinieri denominata Gorgia, coordinata dall’allora procuratore aggiunto di Catania, ora procuratore capo di Siracusa, Ugo Rossi. Secondo l’accusa era il principale referente a Francofonte del clan Nardo, contrapposto a quello di Biagio Campailla, e ritenuto elemento di spicco della Cosa nostra.

Redazione