PALERMO, 23 OTTOBRE – Una vasta operazione antimafia condotta dalla Polizia di Stato ha portato allo smantellamento di uno dei mandamenti storici del Palermitano, quello della Noce.

Sono state emesse dal Gip, su richiesta della Dda (Direzione distrettuale antimafia), 41 ordinanze di custodia cautelare in carcere, a carico di altrettanti esponenti dell’organizzazione, con le accuse di associazione mafiosa, estorsione, traffico di sostanze stupefacenti, possesso, uso illegale di armi da fuoco e interposizione fittizia.

Durante le indagini compiute sui presunti responsabili di estorsioni ai danni di imprenditori e commercianti del capoluogo siciliano, è emerso che nel  mirino del mandamento vi era finita anche una nota casa di produzione cinematografica: la “Magnolia Fiction”. La casa di produzione stava lavorando, circa due anni fa, alle riprese di “Il segreto dell’acqua”, la serie televisiva andata in onda sulla RAI, nei mesi scorsi e che vedeva tra i protagonisti, Riccardo Scamarcio. Il mandamento sarebbe riuscito ad imporre alcune assunzioni sul set per girare delle scene e alcuni pagamenti del pizzo, ma i responsabili della produzione avrebbero denunciato, in tempo, il tutto alle forze dell’ordine.

[smartads]

Attraverso intercettazioni telefoniche, ambientali e l’aiuto delle altre vittime del racket che hanno avuto il coraggio di rompere il silenzio, l’operazione ha portato allo smantellamento del clan. Dalle intercettazioni sarebbero emersi altri dettagli rilevanti ai fini delle indagini: una fitta rete di relazioni, coltivate anche attraverso summit monitorati dagli inquirenti, tra gli esponenti della famiglia “Noce” e quelli di altre famiglie di rilievo della città.  La Dda ha infine accertato l’aiuto economico, fornito dalle sempre più frequenti agenzie di scommesse sportive, alle cosche mafiose, e alcuni conflitti tra membri emergenti delle famiglie che cercano di ribaltare le consolidate gerarchie.

Sono molto felice di essere qui ed esprimo ammirazione al questore per l’operazione compiuta. E’ un momento importante e significativo”, ha detto il Ministro dell’interno Annamaria Cancellieri, commentando il successo dell’operazione antimafia della polizia di Palermo e congratulandosi con il Questore. Si attende ora, la conferenza stampa di domani alle 10.00, in presenza del Procuratore della Repubblica Francesco Messineo e del Questore Nicola Zito, presso la squadra mobile di Palermo, per ulteriori dettagli riguardo agli arresti e alle indagini.

LA LISTA DEGLI ARRESTATI – Fabio Chiovaro, Franco Picone, Gaetano Maranzano, Vincenzo Tumminia, Antonino e Gaspare Bonura, Santino Chiovaro, Luca Crini, Girolamo Albanese, Marcello Argento, Tommaso e Gaetano Castagna, Carlo Castagna, Cosimo Grasso , Giuseppe Bonura, Giovanni Matina, Santo Pitarresi, Cosimo Michele Sciarabba, Salvatore Seidita, Felisiano e Tommaso Tognetti, Giuseppe Sammaritano, Girolamo e Giovanni Seidita, Salvatore Seidita, Marcello Argento, Giovanni Guddo, Domenico Spica, Massimiliano Ingarao, Giuseppe Enea, Giorgio Perrone, Umberto Sammaritano, Vincenzo Toscano, Vincenzo Landolina, Alessandro Guddo, Vincenzo Acone, Silvestro Castelluccio, Francesco Vella, Dario Giunta, Salvatore D’Amico e Giacomo Nicolò Sciarratta .

Marilena Felice