PESCARA, 14 APRILE – Dramma allo stadio Adriatico di Pescara. Piermario Morosini, 25enne centrocampista del Livorno, si è accasciato sul terreno di gioco per un improvviso malore. Drammatiche le prime immagini tv. Il giocatore è caduto in avanti, faccia a terra, apparentemente in preda ad un attacco convulsivo, e immediatamente le due panchine e il guardalinee hanno attirato l’attenzione dell’arbitro Baratta che ha fermato il gioco.

Morosini, prontamente soccorso dai sanitari presenti con l’ausilio del defribillatore, è stato sottoposto ad un prolungato massaggio cardiaco.

[smartads]

Mentre l’ex centrocampista dell’Under 21 veniva sottoposto ad interventi di rianimazione i suoi compagni sono scoppiati in lacrime.

Il giocatore è stato portato d’urgenza all’ospedale di Pescara in ambulanza, dove si è spento pochi minuti dopo. La gara è stata interrotta alla mezz’ora del primo tempo sul punteggio di 0-2 per i labronici e, dopo qualche minuto, è stata definitivamente sospesa e rinviata a data da destinarsi.  Le due squadre sono tornate negli spogliatoi, unico a rimanere in campo Zeman.

+  LA MORTE DI MOROSINI

Redazione