ASCOLI, 22 MARZO – Di Yuri D’Angelo e del figlio di 3 anni non si hanno ancora notizie, dopo la scomparsa avvenuta la scorsa settimana.
L’avvocato e la famiglia sono fiduciosi: “Yuri non farebbe mai del male al piccolo“, queste le parole della zia.

I motivi di questo allontanamento sono ancora da accertare, l’ipotesi più quotata riguarda la sentenza del Tribunale dei Minori che aveva affidato alla madre il bambino. Madre che solo dopo 3 anni si è rifatta viva, per portare in Grecia il figlio. Decisione questa che avrebbe spinto Yuri a scappare con il piccolo.

Dopo le ultime intercettazioni telefoniche che collocavano il cellulare del padre ad Ascoli in mattinata e a Teramo all’ora di pranzo, si vaglia l’ipotesi di una possibile fuga in Svizzera, dove la famiglia D’Angelo ha dei parenti.