POTENZA PICENA, 01 FEBBRAIO – La passione, una passione tradita o quanto meno non ricambiata, questa sarebbe la motivazione a monte del massacro della ballerina trovata bastonata a morte sulla spiaggia di Potenza Picena. Questo è quello che emerso nel tirare le somme dell’interrogatorio di Sandro Carelli, il mandante o presunto tale dell’omicidio, dopo che ha confessato ai carabinieri.

Un tunnel di sesso e soldi in cui l’uomo sarebbe sprofondato all’incirca due anni fa, quando ha conosciuto Andreea Cristina ad un distributore della Esso a Porto Potenza Picena dove la ragazza si prostituiva. Un tunnel che si sarebbe fatto più profondo e scuro man mano che il rapporto fra i due si consolidava, man mano che Carelli si affezionava, iniziava a provare dell’affetto per la ragazza, che dal canto suo lo avrebbe ripagato con una freddezza crescente, oltre che con continue richieste di denaro per lei e per la famiglia in Romania. Un tunnel da cui l’uomo ha pensato di aprirsi una via d’uscita con la forza, organizzando la spedizione punitiva che è costata la vita alla ragazza.

L’idea della punizione comincia a germogliare ad Ottobre, Carelli si dice convinto che Andreea avesse anche rubato in casa sua, durante una discussione con il figlio Valentino e due amici di lui, Silvio e Sebastian. Questi ultimi si dicono pronti a “fare giustizia”, ammazzarla secondo la stessa prima versione dell’uomo.

La sera del 26 gennaio, durante una cena domestica che vedeva i quattro riuniti, gli amici del figlio rinnovano la loro disponibilità, in cambio di 1500 euro a testa, il prezzo della vita di Andreea; verso le 4 del mattino hanno raggiunto Lido Bello, tornando a casa poco più di un’ora più tardi in lacrime, affermando di averla uccisa, spingendo il Carelli ad andare a verificare di persona, per poi tornare a casa e mettersi a letto a dormire, mentre figlio ed amici si recavano a consumare la colazione al bar.

Il colpo di scena arriva davanti al sostituto procuratore Stefania Ciccioli: Carelli cambia versione, “dovevano solo spaventarla” afferma, ma figlio ed amici restano saldi nella loro versione, aveva chiesto espressamente la morte di lei.

YouTube Preview Image

Matteo Borile