COMO, 24 GENNAIO – Una terribile fatalità ha strappato un “cucciolo” di soli due anni alle cure amorevoli della mamma e del papà.

Il piccolo – secondogenito di una coppia di immigrati marocchini residenti in Via Mazzini a Limido Comasco – stava giocando con la mamma quando è scivolato da una sedia cadendo nella vetrinetta di un mobile. L’urto ha causato la rottura del vetro, una scheggia ha reciso la carotide del bambino. La mamma ha subito allertato il 118 e, nell’attesa, ha tentato invano di tamponare l’ingente fuoriuscita di sangue.

[ad#Juice 120 x 60][ad#Juice Overlay]La corsa all’ospedale Niguarda di Milano ed il disperato intervento chirurgico non sono riusciti a salvargli la vita; il decesso è avvenuto due ore dopo il ricovero in ospedale.

I carabinieri di Cantù stanno indagando sull’accaduto, dai primi accertamenti  l’ipotesi dell’infortunio domestico sembra essere plausibile.

Anna Filannino