ROMA, 17 GENNAIO – Ritrovato finalmente Ettore Grassi, lo studente ventisettenne di Milano scomparso la settimana scorsa nei pressi di Fermo, riapparso oggi nei pressi di Tivoli.

E’ stata una pattuglia della polizia stradale di Roma a ritrovarlo, intento a camminare vicino al casello della stazione ferroviaria di Castel Madama, dopo che l’area delle ricerche si era ulteriormente ristretta in seguito all’emergere di un indizio fondamentale. Nella mattinata di ieri qualcuno aveva pagato il conto di un agriturismo di Tivoli con il bancomat appartenente ad Ettore. Il ragazzo, secondo gli agenti sarebbe stato in evidente stato confusionale, ma le sue condizioni di salute sono comunque buone.

[ad#Juice 120 x 60][ad#Juice Overlay]

Ettore si era allontanato  giovedì scorso da L’Aquila, dove era iscritto alla facoltà di Ingegneria, anche se i suoi genitori hanno denunciato solo sabato la sua scomparsa, in seguito al ritrovamento della sua auto a Tre Camini, in provincia di Fermo.

Un sospiro di sollievo quindi, per un incubo che ha finalmente trovato il suo lieto fine. Rimangono acora da chiarire le motivazioni del gesto del giovane, mentre sembra sensato supporre che sia stato lui a servirsi la prima volta del bancomat per pagare una stanza d’albergo nei pressi della stazione ferroviaria di Ancona, da cui avrebbe presumibilmente raggiunto in treno Tivoli, pagamento che era stato il primo indizio lasciato dal ragazzo.