RAGUSA, 15 DICEMBREGiuseppe Licitra, 44 anni, titolare di radio Centro Vittoria, una delle prime emittenti private locali, dipendente civile dei vigili urbani è stato assassinato ieri a Vittoria nel Ragusano.

I killer gli hanno sparato due colpi ad una distanza di almeno due metri, uno sotto l’ascella e l’altro al braccio. Il suo corpo è stato trovato privo di vita nel pomeriggio all’interno della sua auto posteggiata nei pressi di una cartiera abbandonata in contrada Giardinello.

La vettura si era schiantata contro un muretto. I primi accertamenti hanno fatto pensare ad un decesso per morte naturale, con l’autista che avrebbe perso improvvisamente il controllo della vettura. Una persona che si trovava nell’area ha sentito il botto della vettura, si è avvicinato, ha visto il corpo privo di vita, ha spento il motore della vettura ed ha chiamato prontamente i soccorsi

I medici non hanno potuto far altro che constatarne la morte. La salma è stata restituita ai familiari. Solo successivamente, quando gli addetti dell’impresa di pompe funebri hanno preso in consegna il corpo e lo stavano rivestendo, qualcuno si è accorto della presenza dei fori, che non avevano lasciato alcuna traccia di sangue. Sono in corso le indagini dei carabineri.

Licitra era un ex precario, assunto di recente dal comune di Vittoria, con contratto part time ed assegnato all’incarico di centralinista presso il comando dei vigili urbani. In passato, aveva lavorato al Museo Italo-Ungherese, al palazzetto dello Sport e come messo comunale.

Redazione