MILANO, 26 NOV. E’ nata Penelope. La bambina tanto desiderata da Gianna Nannini è venuta alla luce questa mattina alla Clinica Mangiagalli di Milano,dove la cantante ha partorito. 

«Ti chiamerò Penelope», le diceva mentre la bimba era ancora nella pancia, «perché mi hai aspettato tanto prima di nascere. Hai aspettato che fossi pronta. Per tre volte non lo sono stata, ma oggi lo sono».

La gravidanza svelata a fine agosto dal settimanale ‘Chi?”, provocò un dibattito sull’opportunità di diventare madri a 54 anni. In quelle righe, Gianna rispondeva anche alla polemica che si era aperta sulla sua gravidanza, così in là negli anni, 54.

Lo faceva con queste parole rivendicando il diritto alla libertà di tutti: «All’improvviso tutti si sono dimenticati della libertà e del diritto che ha ciascuno di noi di fare quello che vuole, quando e con chi vuole». E metteva le molte voci a tacere con i versi di Io e te, la sua canzone inno all’amore per la bambina: «Ogni tanto penso a te, sposti tutti i miei confini. Amor, che bello darti al mondo».

Redazione