RAGUSA, 24 SETT.Sono stati identificati i cinque ragazzi che a Ragusa hanno versato un secchio di urina addosso ad un venticinquenne perché omosessuale. La vittima, Vincenzo, si trovava nella sua auto nella periferia della città, quando un’altra vettura gli si è affiancata: dopo uno scambio di battute e insulti all’uomo è stato rovesciato addosso l’ urina.  Il ragazzo è riuscito ad annotare in tempo il numero di targa per poi denunciarli alla polizia.

Gli aggressori, tutti ventenni senza precedenti penali, si difendono dicendo che, quel gesto discriminatorio, vandalico e intollerabile, è stata una semplice  bravata. La Procura, dopo l’ accusa per violenza privata, sta vagliando di contestare l’ aggravante della discriminazione sessuale.

Ilaria De Lillo