asilo Cip e Ciop di PistoiaPISTOIA, 30 GIU. – I genitori dei bambini se lo aspettavano, la legge lo prevede, ma è una decisione che comunque non condividono. Le due maestre che maltrattavano i bambini all’interno dell’asilo Cip e Ciop di Pistoia non sono più costrette agli arresti domiciliari, ma non potranno più dimorare nella regione Toscana. Il Giudice per le udienze preliminari di Genova Roberto Fucigna ha così decretato, aggiungendo però l’obbligo per Anna Laura Scuderi ed Elisa Pesce di presentarsi settimanalmente alla polizia.

Per i genitori è una scelta che può anche andar bene per color che vivono in Toscana, il problema però è per chi vive in altre regioni e che potrebbe trovarsi faccia a faccia con le due maestre che saranno giudicate a Genova in un processo con rito abbreviato.

Luca Ciuffoni

<