REGGIO CALABRIA, 8 MAGGIO – E’ scattata stamattina l’operazione dei Carabinieri del nucleo operativo di Reggio Calabria, operazione che ha portato all’arresto di 12 persone.

Gli indagati sono tutti collegati alla cosca dei “Ruga attiva nei comuni della vallata della fiumara Stilaro, con proiezioni nel Centro-Nord Italia. L’accusa è di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di sostanze psicotrope. [ad#Cpx Popunder]

Grazie ad intercettazioni telefoniche e videoriprese è stato scoperto un vasto traffico di sostanze stupefacenti, per lo più di cocaina e marijuana, gestito da un gruppo di soggetti che avevano dato vita a uno stabile sodalizio criminale, con base operativa a Monasterace (RC), che si procacciava e spacciava stupefacenti nei comuni ubicati nell’alto Jonio reggino e nel basso Jonio catanzarese.

[ad#Zanox 120 x 90]L’operazione «Sicurezza» , che ha portato a questo grande risultato per la giustizia, è stata avviata nell’agosto di due anni fa, interessando una parte della regione calabra che si trova a cavallo tra la provincia di Catanzaro e quella di Reggio. Questa zona è stata segnata da episodi di violenza ripetuti, si parla infatti di più di 15 omicidi di stampo mafioso, proprio a causa di questi eventi i Carabinieri hanno dato inizio all’indagini.

Le persone colpite dal provvedimento del gip di Reggio Calabria sono: Giuseppe Cosimo Ruga, 28 anni; Cosimo Sorgiovanni (32), commerciante; Remo Sorgiovanni (25), commerciante; Daniele Sorgiovanni (23), commerciante; Andrea Menniti (21); Domenico Maiolo (24) anch’egli, come i precedenti, di Monasterace ; Romano Ponzo (39) di Soverato, commerciante; Antonino Russo (41). di Bivongi, macellaio; Francesco Lezzi (33) di Soverato, audio – protesista; Pierpaolo Papaleo (41), di San Sostene (Catanzaro); Giuseppe Agresta (28) di Satriano (Catanzaro);Domenico Giovinazzo (27) di Siderno, autotrasportatore.

Stefania Cugnetto

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]