SASSO MARCONI, 15 APRILE – La vita gli aveva voltato le spalle, come succede a molte persone. Ma lo aveva fatto nel modo più doloroso per un uomo sposato e con una figlia: una grave malattia per la moglie e la prematura scomparsa della figlia che aveva visto crescere.

Un pensionato di 69 anni non ha avuto la forza di affrontare la dura prova che il destino gli ha riservato, e si è suicidato gettandosi da un ponte a Sasso Marconi.

I carabinieri hanno ricostruito le ultime ore di vita dell’uomo. Verso le 7 è salito sul suo furgone e ha raggiunto il ponte Albano. Ha spento il motore, è sceso e si è sporto oltre la cinta che divide la strada dal vuoto. Non ci sono testimoni che ci possono raccontare nel dettaglio i fatti, ma di sicuro l’uomo si è poi lasciato cadere spinto dalla disperazione, finendo la sua corsa nel fiume Setta, dove ha trovato la morte.

Il corpo del pensionato, che abitava a Vergato, è stato recuperato solo dopo l’intervento dei vigili del fuoco.

Matteo Di Grazia