SALERNO, 5 FEBBUn anziano, al termine di una furente lite famigliare, in un raptus di follia sovraumana ha imbracciato il fucile da caccia e ha ucciso la nuora e la nipotina. La tragedia si è consumata a Pagani, cittadina nell’hinterland salernitano. Urla e spari di un fucile calibro 12 sono stati avvertite da altre persone che hanno prontamente avvertito i Carabinieri.

Il presunto assassino, Giuseppe Comunale (74 anni) è stato arrestato e attualmente si trova in caserma. Le vittime si chiamavano Anna Rosaria Vanacore , 47 anni e Renata Comunale, 24. Le due donne sono state colpite dai proiettili del fucile calibro 12 in varie parti del corpo e sono decedute all’istante a seguito delle ferite riportate.

[ad#Adsense Link Bologna]

La tragedia, avvenuta nel cortile di casa del pensionato, in via Fontana, potrebbe avere come movente delle “delicate questione di vicinato”, dato che le due donne vivevano in una casa adiacente a quella dell’anziano e, secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri della compagnia locale di Salerno, il raptus omicida sarebbe stato scatenato da un cancello. L’anziano è stato fermato e disarmata mentre girovagava per le campagne in evidente stato confusionale.

Probabilmente al duplice omicidio non hanno assistito altri famigliari, ma i Carabinieri stanno ancora ricostruendo l’accaduto. Sul posto stanno giungendo anche numerosi parenti delle vittime.

Redazione

[ad#Adsense Link Notizie][ad#Adsense Banner Image 468 x 60]