Streghe di FeltreBELLUNO, 03 FEBB Per tenere sotto freno i bambini troppo esuberanti, tra il 1999 e il 2004, due anziane suore di un asilo di Feltre avrebbero usato delle maniere un po’ forti. La corte d’Appello di Venezia ha emesso una sentenza di condanna a sei mesi, con sospensione della pena, per abuso di mezzi di correzione. Una rivalutazione, quindi, della decisione dei giudici di primo grado, che avevano assolto le cinque suore coinvolte nel clamoroso caso che aveva scosso le famiglie locali.

Alcuni genitori avevano parlato di schiaffi, tirate di capelli, divieto di andare in bagno e stanze buie per i più disobbedienti. I giudici di secondo grado hanno confermato l’assoluzione per l’accusa di maltramento, che evidentemente non sussiste, per tutte le suore. Le due religiose condannate per abuso di mezzi di correzione, che da tempo non sono più presenti nell’asilo, hanno manifestato l’intenzione di ricorrere in Cassazione.

Mara Monfregola