ROMA, 16 GENNAIO –  Gli indignados tornano a colpire: in un corteo non autorizzato hanno sfilato nel centro storico di Roma,  da San Giovanni a piazza del Popolo.

Il sindaco Alemanno ha chiesto l’immediato intervento da parte delle autorità per bloccare la manifestazione. “Ho chiesto alle autorità di ordine pubblico di intervenire immediatamente per bloccare questa manifestazione non autorizzata di 200 persone che stanno scorrazzando e creando problemi in vari punti della città. Non basta autodefinirsi indignados per poter bloccare impunemente strade, fare incursioni nel Colosseo, creare difficoltà e fastidi ai cittadini romani”, ha dichiarato il Primo cittadino di Roma, Gianni Alemanno.

[ad#Google Adsense][ad#Juice PopUnder2]

La manifestazione,  partita intorno alle 14, era composta da un carovana di 200 persone in maschera, provenienti soprattutto dalla Spagna, che tra balli e suoni si dirigeva verso Piazza del Popolo. Alcuni di loro hanno scavalcato i cancelli del Colosseo e sono entrati all’interno del monumento, dove i visitatori hanno assistito ad un “balletto” di breve durata, per poi scavalcare nuovamente i cancelli e riunirsi al gruppo. Sempre durante il corteo alcuni ragazzi si sono arrampicati sull’obelisco di Piazza di Spagna, venendo subito ammoniti dagli altri manifestanti che, contrariati, hanno chiesto loro di scendere, generando così un piccolo tafferuglio, bloccato sul nascere dalle forze dell’ordine. Sempre a Piazza di Spagna altri manifestanti hanno fatto irruzione all’interno di McDonald’s, attaccando alla vetrina del locale un manifesto con la scritta “Abbiamo la libertà di espandere le nostre libertà”, per poi entrare all’interno del locale tra danze e balli al suono di tamburi. Il corteo ha causato parecchi disagi, soprattutto nel centro storico, mandando il servizio bus completamente in tilt. I vigili sono dovuti intervenire per chiudere il passaggio dei mezzi pubblici in via del Corso, ma dopo le 18 la situazione è tornata alla normalità.

“La manifestazione si chiama Carnevale del sistema: tutti vestiti a tema per interpretare i personaggi del Sistema che vogliamo cambiare in chiave ironica”, ha detto Alice, una degli Indignados che ieri hanno manifestato in piazza San Pietro,  dove ci sono stati momenti di tensione.  Le forze dell’ordine hanno cercato di bloccare i manifestanti e sono nati disordini, fortunatamente non gravi. Possibili le denunce che scaturiranno dalla manifestazione non autorizzata. La polizia scientifica, che ha seguito il  corteo degli Indignados, ha filmato il percorso e le immagini prodotte dalla scientifica saranno esaminate per identificare i partecipanti e accertare eventuali responsabilità.

Sabrina Brandone