Incidente StradaleROMA, 8 GIUGNODue vittime ed un ferito grave, questo il bilancio della domenica sulle strade italiane. Luoghi diversi, ma stessa storia, uccisi o feriti da autisti senza volto, uomini che sfrecciano e non si fermano a dare soccorso.

Siamo ad Ortelli, paesino vicino Nuoro, Francesco Pira, bimbo di 5 anni sta attraversando la strada con il padre, per tornare a casa dove la madre lo sta aspettando, quando un uomo su una moto lo travolge. L’uomo, Antonello Pittalis 33anni, abbandona la moto e il casco e fugge dal luogo dell’incidente.

Per il piccolo Francesco inutile sarà l’arrivo dell’ambulanza, il bimbo morirà poco dopo all’ospedale di Nuoro. I carabinieri hanno individuato Pittalis e lo hanno arrestato con l’accusa di omissione di soccorso e omicidio colposo.

Altra innocente vittima a Frassino, nel Torinese, Claudio Cavazzi, 57 anni. L’uomo si trovava a bordo del suo scooter, quando una punto ha invaso la sua corsia e l’ha travolto, provocando la morte istantanea. Al volante Adriano Torasso, 25 anni, che guidava sotto l’effetto di droga.

Anche in questo caso, il ragazzo non si è fermato per prestare soccorso ma si è dato alla fuga, ma poche ore dopo i Carabinieri l’hanno rintracciato e l’hanno arrestato.

A Bari invece, un ragazzo di 25 anni, Paolo Venezia è stato travolto da un pirata della strada, ancora non riconosciuto. Al giovane è stata tranciata una gamba, e al Policlinico di Bari Paolo è stato sottoposto ad un intervento di 10 ore , nel tentativo di riattacargli l’arto.

Intanto è iniziata la caccia al pirata, e il comandante della polizia municipale di Bari lancia un appello alla cittadinanza :”fate attenzione a tutte le autovetture particolarmente danneggiate nella parte anteriore e con il radiatore rotto”.

Nel 2009 i pirati della strada hanno provocato 482 incidenti nei quali, secondo l’Asaps, l’Associazione amici della Polstrada, si sono contati 91 morti e 592 feriti.

Stefania Cugnetto