PIACENZA, 26 APRILELuigi Gazzola (Idv) è il nuovo assessore al Bilancio e al Personale del Comune di Piacenza. Il sindaco piacentino Roberto Reggi ha presentato il nuovo assetto della Giunta: gli assessori restano 9, una decisione motivata, ha detto il primo cittadino, dalla volontà di riservare tutte le risorse disponibili ad interventi a favore delle famiglie colpite dalla crisi. Se Gazzola eredita le deleghe di De Micheli (Pd), assorbita a tempo pieno dai lavori parlamentari, quelle assegnate a Sabrina Freda, ora in Giunta Regionale, verranno ridistribuite tra Pierangelo Carbone (riqualificazione urbana e cura del verde pubblico) e Katia Tarasconi (marketing urbano e commercio).

[ad#Juice Banner]

Piazzale Torino, discutono sul coltellino e… lo accoltella

Un 48enne ha accoltellato ieri, con un modello Victorinox, da un 40enne piacentino all’interno di un bar di piazzale Torino. Motivo della contesa? Il coltellino stesso. Sembra che entrambi, tuttavia, fossero alienati dagli effetti dell’alcool. L’aggressore è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti a offendere e lesioni aggravate. Dopo un’iniziale battibecco davanti all’entrata del bar, tra i due sembrava pace fatta. Poi, mentre il 48enne se ne andava, una parola di troppa ha riacceso la lite, stavolta più pesante: dalle parole si è passati ai fatti, e il 48enne ha cercato di colpire l’altro con alcuni fendenti, per fortuna andati a segno con ferite non profonde. L’impiegato aveva solo un piccolo precedente per rissa. [ad#Juice Overlay]

[ad#Juice Banner]

Arrestato monticellese di origine calabrese coinvolto in sequestro

PIACENZA, 26 APR. – Un cutrese di 38 anni, G.L., da tempo residente a Monticelli, ha ricevuto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per aver aiutato altre due persone a organizzare il sequestro per estorsione di un dipendente di una nota impresa edile nel Lodigiano.

L’attività investigativa, condotto dalla questura di Lodi, si è conclusa pochi giorni fa, e ha portato all’arresto in concorso, oltre che di G.L., anche di F.C., residente in provincia di Bergamo. F.M., invece, di Crotone, venne arrestato in flagranza mentre aveva rinchiuso nel cancello della propria azienda un impiegato chiedendo per la sua liberazione un riscatto. I fatti risalgono al 13 luglio del 2009, e hanno coinvolto, suo malgrado, un imprenditore edile di un’impresa di Pieve Fissirago.

La polizia indaga su un episodio simile nel Piacentino.

A cura di Massimiliano Riverso – Fonti Piacenzasera.it, Il Piacenza.it

[ad#Zanox Banner]