[ad#Adsense Link Notizie]

MESTRE, 8 FEBB – Un attimo di distrazione, e poi la tragedia. Maurizio Fabbro, un 42enne di Campalto, era ancora vivo quando è arrivata l’ambulanza dall’ospedale dell’Angelo di Mestre, ma le sue condizioni erano gravissime ed è espiato dopo poche ore.

L’incidente si è consumato verso le 19,30 di sabato in viale della Libertà, dopo il cavalcavia di Marghera, verso San Giuliano. Fabbro stava probabilmente rincasando quando è avvenuto l’incidente, all’altezza della Fincantieri. Ha perso il controllo dello scooter, ha sbandato ed è rimasto incastrato fra il cordolo e il guard-rail.

[ad#Milionario Link 468 x 15]

È la terza tragedia che colpisce la famiglia del 42enne, che a Campalto risiedeva in via Sabbadino 18 con la sorella Antonella e il cognato Sergio Bagarotto: oltre ad essere già orfani, quattro anni fa Maurizio, Antonella e Cristina, gemella di Maurizio, avevano perso il fratello maggiore Alfio, sei mesi fa l’altro fratello Giuliano.

MAURIZIO FABBRO – Cerca Articoli Correllati