PADOVA, 7 FEBB. – Ancora asfalto insanguinato in provincia. Dopo gli ultimi incidenti mortali – dieci dall’inizio dell’anno – ieri sera altre due tragedie. Il primo scontro si è verificato alle 22.10 nel Piovese, lungo la tangenziale all’altezza dell’uscita 12. In seguito ad una uscita di strada ha perso la vita Simone Badan, 34 anni, originario di Este ma da qualche mese residente a Monselice in via Cesare Battisti. Lavorava alla Cieffe arredi di Este ed era un portiere di calcio, anche se non giocava da professionista.

L’incidente si è consumato mentre pioveva a dirotto, e non è escluso che proprio l’asfalto bagnato e la visibilità ridotta possano essere stati concause della tragedia. Secondo i primi accertamenti della polizia locale, la Audi A3 condotta dal giovane stava viaggiando da Padova in direzione di Este. È stata una questione di attimi e il mezzo si è accartocciato contro il guard rail dello svincolo. L’impatto è stato molto violento e ai soccorritori si è presentata una scena impressionante, con le lamiere dell’auto contorte e il conducente incastrato dentro l’abitacolo. È stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per tagliare le lamiere ed estrarlo. Ma i soccorsi si sono rivelati purtroppo inutili: Simone Badan è arrivato in ospedale privo di vita.

[ad#Adsense Link Notizie][ad#Milionario 468 x 60]