Non ce l'ha fatta Simone Martena, il caporale dell'esercito 29enne di Carmiano, di stanza a Bologna, vittima di un incidente avvenuto alle 18 del 30 agosto scorso

BOLOGNA, 3 SETTEMBRESimone Martena non ce l’ha fatta. Il 29enne caporalmaggiore dell’Esercito Italiano in servizio a Bologna è morto per le conseguenze del terribile incidente stradale in cui è rimasto coinvolto lo scorso giovedì 30 Agosto, in Salento, nel tratto stradale Torre Lapillo – Veglie.

Verso le 18 dello scorso giovedì Simone si era fermato ai bordi della strada che congiunge Torre Lapillo (frazione di Porto Cesareo) a Veglie, all’altezza dello svincolo per Squinzano, un percorso molto trafficato se si pensa che si trova nel cuore del Salento, in provincia di Lecce, una delle mete più popolate dai turisti nei mesi estivi.

Secondo le prime ricostruzioni, voleva prendere una bottiglietta d’acqua nel bagagliaio della sua auto, una Fiat Punto bianca, ma appena sceso è stato travolto da un’altra auto, una Fiat Grande Punto grigia: un impatto violentissimo che, dopo lo scontro, lo ha trascinato per 300 metri sull’asfalto.

Le condizioni del giovane militare originario di Carmiano (Lecce) sono apparse da subito molto gravi.

I sanitari del 118 di Torre Lapillo e Veglie lo hanno trasportato immediatamente all’ospedale di Copertino; dopo essere stato sottoposto a una serie di esami e per la gravità delle lesioni riportate, Simone è stato portato all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce e ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

[smartads]

Sabato pomeriggio purtroppo il suo cuore ha smesso di battere.

L’investitore è un ragazzo di 34 anni di Veglie, Davide de Matteis, che ora potrebbe essere accusato di omicidio colposo. Sul drammatico incidente stanno indagando i Carabinieri di Porto Cesareo, al fine di ricostruirne al meglio la dinamica.

I funerali di Simone Martena si sono tenuti ieri pomeriggio a Carmiano.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano, tramite un comunicato ha manifestato «il partecipe cordoglio di tutta la Forza Armata e sentimenti di solidale vicinanza ai familiari del Caporal Maggiore Simone Martena, in servizio presso il 121° reggimento artiglieria contraerea di Bologna, scomparso prematuramente a seguito di un tragico incidente stradale» .

Attorno alla famiglia e agli amici si sono stretti, in rappresentanza della Forza Armata, il Generale Emanuele Sblendorio, Comandante del Comando Militare Esercito Puglia, e il Generale Cesare Alimenti del Comando Artiglieria Contraerei.

Ilaria Facchini