PIACENZA, 28 LUGLIO – Cento coltellate per uccidere Annalisa Lombardi. E’ questo il tragico bilancio reso noto oggi dall’autopsia effettuata dal medico legale di Piacenza sul corpo della giovane milanese. L’assassina, stando alle prime ricostruzioni degli inquirenti, sarebbe la migliore amica, Sabrina Montagna. Le due ragazze si trovavano a Ferriere, nel piacentino, per trascorrere qualche giorno di vacanza. Dopo il pranzo consumato insieme, tra le due ragazze sarebbe scattato un furibondo litigio (ancora ignote le motivazioni), poi il dramma. Alle 15.15 la Montagna è precipitata dalla finestra dell’appartamento al terzo piano di via della Circonvallazione, in un primo momento si era pensato a un tentativo di suicidio dopo il folle gesto, invece, stando alle prime testimonianze, si sarebbe trattato di un tentativo di fuga. Sabrina Montagna si trova attualmente in stato di fermo presso l’ospedale di Parma.

Cento coltellate per uccidere una giovane ragazza milanese di 28 anni. E’ questo il dato agghiacciante che emerge oggi dall’autopsia effettuata sul corpo della povera Annalisa Lombardi, trovata morta nei giorni scorsi in un appartamento al terzo piano di una palazzina in Via della Circonvallazione a Ferriere, nel piacentino.

Tanta violenza riporta alla mente il famoso caso di Novi Ligure, anche lì furono moltissime le coltellate inferte alla madre e al fratellino di Erika De Nardo.

L’efferato omicidio risale a martedì scorso (25 luglio), quando la Lombardi e l’amica Sabrina Montagna, originaria di Bovisio Masciago, si trovavano nel piccolo paese sull’appennino piacentino per trascorrere qualche giorno di vacanza.

Dopo un pranzo consumato in casa, come ogni giorno, si è scatenato un furibondo litigio (ancora ignote le cause), poi il dramma. Intorno alle 15.15 Sabrina Montagna è precipitata dall’appartamento e si è schiantata al suolo di fronte ai vicini attoniti che si erano affacciati a causa delle urla terribili che provenivano dall’appartamento delle due ragazze.

In un primo momento si era pensato a un tentativo di suicidio, dopo aver pugnalato l’amica in un raptus di rabbia, sembra invece che la ragazza stesse cercando di fuggire da uno dei vicini di casa che, spinto dalle urla, aveva forzato la porta dell’appartamento.

[smartads]

 Gli uomini del 118 che si sono recati sul posto per soccorrere la Montagna, entrando nell’appartamento, si sono trovati di fronte  il corpo della Lombardi dilaniato e coperto di sangue.

Ancora da capire il movente del folle gesto. E’ noto però che Sabrina Montagna soffriva da tempo di una forte depressione: aveva chiuso da poco una storia d’amore molto complicata e si era licenziata dalla Cariparma, dove lavorava da diversi anni. L’amica le era stata molto vicina in questi ultimi mesi e la vacanza era anche un modo per suggellare la grande amicizia, purtroppo finita nel sangue.

Stamattina Sabrina Montagna, che si trova all’ospedale di Parma per curare le escoriazioni dovute al salto dalla finestra, è stata raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Piacenza Gianandrea Bussi.

Simone De Rosas