BOLOGNA, 16 MARZO – Quasi 300 mila euro di bottino. E’ il salatissimo conto del furto avvenuto nella notte tra 14 e 15 marzo all’agenzia 30 delle Poste di Bologna, in via Sciesa 20, zona Borgo Panigale. I malviventi, dopo aver forzato i cancelli dell’adiacente centro di smistamento, sono riusciti ad introdursi nei locali dell’ufficio postale praticando un foro nel muro. Una volta all’interno, hanno avuto tutto il tempo per scassinare tre casseforti (una era vuota) e un Postamat. Non aghi della cospicua quantità di contante e valori bollati depredata, i banditi hanno svuotato anche i distributori automatici di bibite e merende. Dopodiché si sono cambiati nei bagni del centro di smistamento e si sono dati alla fuga.

Muniti di martelli pneumatici, flessibili e di un tubo ossiacetilenico, i ladri hanno agito da veri professionisti, tagliando i cavi del sistema di allarme volumetrico e girando le telecamere di sicurezza prima di entrare nei locali delle Poste.

Le forze dell’ordine, allertate da una chiamata di un dipendente dell’ufficio, sono intervenute alle ore 4:45, troppo tardi rispetto al compimento del misfatto, che secondo le prime perizie degli investigatori sarebbe avvenuto intorno alla mezzanotte.

YouTube Preview Image

Francesco C.