BOLOGNA, 22 FEBBRAIO – I cittadini di Bologna, impegnati nel Governo Monti, hanno esplicitato il loro reddito e le sorprese non sono mancate. Piero Gnudi, Ministro del Turismo, è medaglia di bronzo nella “classifica generale” con un reddito dichiarato per l’esercizio 2010 (denuncia 2011) di 1.717.187 euro. Il Ministro non possiede beni immobili; di sua proprietà risultano soltanto due auto una Fiat Stilo e una Audi A3 del 2008. Dopo la nomina a Ministro, Gnudi si è dimesso da tutti gli incarichi sociali che ricopriva. Era presidente del consiglio di amministrazione di Emittenti titoli, Tages capital e Sesto immobiliare. Come consigliere figurava nei CDA di Alfa Wassermannn, Astaldi, D&C, Galotti, Il Sole 24ore, e Assonime. Ha mantenuto soltanto la presidenza del CDA di Consorzio Profingest, la vicepresidenza di Consorzio Alma e la carica di consigliere presso la Fondazione Golinelli. Le azioni possedute alla nomina risultano molte: 152.392 azioni Enel e 100.000 Enel Greenpower, 342.498 Intesa San Paolo oro e 85.000 Intesa San Paolo risparmio, 337.000 Telecom Italia risparmio, 207.912 Unicredit; Ctz per 1.222.000 euro, 267.000 euro in azioni Hvb e 191.696 euro in Bca.

Secondo posto, tra i felsinei, per Anna Maria Cancellieri, Ministro dell’Interno, ha dichiarato un reddito, più umano rispetto al collega, di “soli” 183.084,35 euro. L’ex Commissario speciale ha dichiarato di possedere integralmente due appartamenti di proprietà a Milano e l’abitazione principale a Roma; oltre alle abitazioni figurano anche tre box, uno per ogni casa. Anna Maria Cancellieri partecipa anche a varie proprietà immobiliari: un negozio in comproprietà al 50% e un magazzino 2,5% a Milano; un appartamento in comproprietà al 50% a Palazzolo Acreide (Sr) e alcuni fabbricati in comproprietà al 20% per attività agricola.

[ad#Google Adsense]

Terzo posto per il Ministro della Salute, Renato Balduzzi, con 143.750 euro. Il Ministro possedeva al momento dell’incarico ministeriale, undici immobili, in proprietà e comproprietà, ad Alessandria, Molino de’ Torti, Avise e Bordighera. Balduzzi possiede tre auto: una Subaru B9 Tribeca, una Fiat Multipla e una Fiat Panda. Il Ministro possiede pacchetti azionari per un valore complessivo di 90mila euro, obbligazioni Unicredit per 8.696,38 euro e circa 157mila euro in vari fondi comuni di investimento.

Quarto posto per Elena Ugolini, sottosegretario alla Pubblica Istruzione, con un reddito di 60.242 euro dichiarati nel 2011. Tra le proprietà figura il 50% della sua abitazione a Bologna e l’11,11% della casa ereditata dalla madre, oltre alla proprietà di una Lancia Y del 2007.

Il 2012 sarà sicuramente un anno migliore per Balduzzi che incasserà 199.778, contro i 143mila precedenti. Anche per Elena Ugolini, l’anno bisestile porta buone notizie, l’incarico attuale farà lievitare le sue entrate di oltre il 300% fino 188.869 euro.

Luca Bresciani