BOLOGNA, 17 FEBBRAIO – Due ragazzi di origine rumena uno di 20 e l’altro di 22 anni, sono stati arrestati ieri sera con l’accusa di estorsione continuata dai Carabinieri di Bologna. I due ragazzi sono stati denunciati dall’uomo, quarantenne italiano, che aveva intrapreso una relazione omosessuale con i due.

Il 14 febbraio scorso sono iniziate le minacce: o ci dai i soldi o diciamo tutto a parenti ed amici hanno minacciato i ventenni. Il quarantenne alla richiesta dei 350 euro per il silenzio si è rivolto ai Carabinieri e assieme hanno architettato la trappola. Gli agenti dell’Arma, dopo la rivelazione del luogo pattuito per lo scambio, si sono appostati e, non appena i due rumeni si sono presentati, li hanno arrestati. L’operazione è avvenuta ieri sera vicino Borgo Panigale attorno alle 20:00.

Luca Bresciani