MODENA, 1 FEBBRAIO – Anche la città di Modena nelle ultime ore ha dovuto fare i conti con l’arrivo della neve e del gelo. I primi fiocchi di neve sono caduti questa mattina con un notevole abbassamento delle temperature, che rimarranno basse per diversi giorni. Previsto un picco di gelo e freddo nei prossimi giorni con aria gelida e temperature polari che registreranno tra i -10 e – 20.

Proprio in seguito a queste previsioni la Protezione civile dell’Emilia Romagna ha diffuso lo stato di allerta dalle ore 16 di oggi pomeriggio fino a giovedì sera. Una scelta resa necessaria dall’arrivo di una forte corrente proveniente dalla Siberia che porterà ancora freddo, gelo e neve. Previsti accumuli tra i 20 e 30 centimetri in pianura, mentre in montagna tra i 30 e 40 centimetri.

Con l’arrivo della neve sono sopraggiunti i primi disagi. A partire dalla tangenziale di Bologna dove stanno tutt’ora operando le macchine spazzaneve, rallentamenti anche in autostrada e su tutte le altre strada per l’accumulo di neve.

Chiuse le scuole a Vignola, Savignano e Marano.

Non mancano le polemiche, in quanto certi disagi potevano essere tranquillamente evitati con un piano neve mirato e ben organizzato.

Emanuele Ambrosio