TORINO, 30 DICEMBRE – Nel recupero dell’11a giornata di campionato, allo stadio San Paolo si sono affrontate due delle squadre che probabilmente giocano il miglior calcio italiano. Oltre alla storica rivalità che divide le due tifoserie, in campo le emozioni l’hanno fatta da padrona assegnando un punto a testa, nonostante l’assenza di giocatori importanti come Cavani per il Napoli e Marchisio per la Juventus.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

Ma se dalla parte dei padroni di casa, l’assenza del bomber uruguaynano è stata ben colmata dalla grande serata di Pandev (doppietta), dall’altro lato ha pesato la squalifica del centrocampista scuola Juventus. Questo a dimostrazione del fatto che il tecnico Conte non ha a disposizione una rosa ampia, segno che i bianconeri necessitano di un ulteriore sforzo per poter raggiungere (e tornare) ai massimi livelli.

La società dovrà per forza di cose tornare sul mercato a gennaio, puntando su nomi di prima scelta che consentiranno alla squadra di ottenere gli obiettivi prefissati. Finora la grinta e la tenacia, nonché la bravura, di tutti gli uomini scesi in campo hanno portato il primato e un buon gioco. Ma nel calcio si sa, tutto può cambiare.

YouTube Preview Image

Fabrizio Astone