BOLOGNA, 28 NOVEMBRE – E’ partito alla volta di Marte su un razzo Altas V il carico di oltre 1000 chili di peso di Curiosity.

Il rover automatizzato è un  gigante a confronto con le altre macchine su ruota che lo hanno preceduto sul pianeta rosso. Il suo carico consiste in 75 chili di strumentazione per effettuare le analisi. Trapani per carotare il terreno, laser, spazzole.

La sua missione sarà quella di rintracciare eventuali gli assetti climatici impressi nel terreno che possano indicarci se in passato Marte è stato abitato, seppur da semplici forme di vita, o se almeno ha contenuto i primitivi mattoni chimici che della vita sono la base.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

La navetta sbarcherà attorno alla metà di agosto nel cratere Gale e comincerà subito a lavorare, protraendo la sua attività per quasi un anno.

Il punto scelto si trova ai piedi di una montagna alta 5.000 metri, è pianoro in cui sembrano incisi dei solchi alluvionali, provati dallo scorrimento arcaico dell’acqua.

La missione della Nasa chiamata Mars Science Laboratory (Msl), porta con se per conto dell’Agenzia Spaziale Italiana, del Tg Rai Leonardo e del il Jet Propulsion Laboratory (Jpl) le pagine del Codice di Volo di Leonardo su microchip.

L’iniziativa è carica di grande significato poiché proprio da quelle pagine sono stati tratti i principi fondamentale che hanno permesso agli uomini di costruire le macchine che hanno conquistato i cieli prima , gli spazi in seguito.

Luca Brandetti