QUI MILAN – Dalla ridda di nomi al singolo giocatore nel giro di poche convulse ore. Sono le leggi del mercato calcistico, prendere o lasciare. E quindi, tutta l’attenzione per l’Apache del City, il possibile colpo rossonero per gennaio.

La permanenza a Milano dell’agente del giocatore, intercettato anche oggi in un ristorante milanese, e le dichiarazioni di amore verso il nostro paese sembrano il preludio ad un supplemento di trattativa tra il Milan e l’ex capitano del Manchester City, ora tutt’altro che ben accetto nel clan guidato da Roberto Mancini.

[ad#Google Adsense][ad#Juice PopUnder2]

Gli ostacoli alla trattativa sono rappresentati dall’ingaggio del calciatore, altissimo anziché no per i rossoneri e per la reticenza dello sceicco Mansour a concedere il calciatore in prestito secco e gratuito. La sensazione è che il giocatore, piuttosto che rimanere a marcire in panchina, possa accettare anche di ridursi l’ingaggio e giocare ancora a calcio.

A margine della trattativa-Tevez, gli altri nomi di mercato: si segnala l’interesse, ancorché mite, per l’ex viola Kuzmanovic e la trattativa per il brasiliano Paulinho, centrocampista del Corinthians.

Alfonso Fasano