TREBISONDA, 22 NOVEMBRE – Missione compiuta per l’Inter di Ranieri ancora allergica alla vittoria in terra ottomano. I campioni del Mondo chiudono matematicamente in testa al girone B di Champions League grazie allo scialbo pareggio di Trabzon e al contemporaneo successo dei francesi del Lille sul campo del Cska Mosca. Un punto che vale oro, in quanto consente alla squadra nerazzurra di poter rifiatare nell’ultimo turno europeo, nel tentativo di innescare l’ennesima remuntada in campionato.

TRABZONSPOR – INTER 1-1 – LA GARA

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]Martin Atkinson, arbitro inglese di 40 anni, decreta l’inizio delle ostilità.
Partenza spedita della formazione turca che bussa due volte alla porta di Julio. Tiro dalla distanza di Celustk: palla fuori. Poi ci prova Burak dal limite: palla alzata in angolo da Samuel.
10′ Prima incursione nerazzurra: Alvarez anticipato in uscita dal portiere Tolga.
11′ Ammonito per simulazione Chivu che si tuffa al limite dell’area turca. Ennesima bravata del difensore rumeno
15′ Lancio trasversale di Alvarez dove Zarate non può arrivare. Ignorato un taglio perfetto di Milito al limite dell’area
18′ Inter in vantaggio: gol di Ricky Alvarez.
Alvarez dialoga con Milito che chiude il triangolo con un assist sontuoso. L’argentino finisce infatti direttamente davanti a Tolga e con un morbido sinistro sul palo lontano sigla la rete del vantaggio interista.
23′ Il Trabzonspor pareggia con Altintop.
Il fantasista turco controlla al limite, in posizione centrale, dopo aver ricevuto da Colman: tiro violentissimo deviazione di Samuel che beffa con una traiettoria imprendibile l’immobile Julio Cesar.
27′ L’Inter dopo il vantaggio ha abbassato il baricentro, i turchi riescono sempre a filtrare tra la linea mediana nerazzurra.
33′ Alvarez rientra sul sinistro su passaggio di Nagatomo e prova il tiro a giro: il sinistro però non rientra abbastanza, palla fuori.
35′ Miracolo di Julio Cesar: Alanzinho, stop e diagonale del brasiliano, il portiere interista si distende e mette in angolo.
36′ Replica Inter. Zarate disegna un tiro radente da sinistra, Tolga si allunga e mette la palla in corner.
39′ Brutto scontro aereo tra Samuel e Burak: l’attaccante turco cade a terra e perde per pochi istanti il respiro. Tempestivo l’intervento dello staff medico.
41′ Ammonito Glowacki per un pestone ai danni di Milito, ammonizione sacrosanta.
Tre minuti prima del riposo. L’Inter chiude la prima frazione in attacco.
Glowacki trattiene ancora Milito, Atkinson fischia la punizione ma poi non la lascia battere. Si va al riposo sul risultato di 1 a 0.

Inizia il secondo tempo. Nessun cambio nelle due formazioni.
48′ Punizione Trabz dai 25 metri. Batte Burak, Julio Cesar respinge coi pugni.
49′ Grande chiusura di Chivu su un contropiede orchestrato da Altintop. Avvio arrembante dei turchi.
53′ Angolo per il Trabzonspor. Colman svetta nel mucchio, ma il colpo di testa termina sul fondo.
55′ Bolide di Stankovic: Tolga si rifugia in angolo.
57′ Serkan ammonito per un fallo su Chivu.
60′ Palla gol Inter. Strepitoso assist di Cambiasso per Zarate, grande uscita di Tolga che devia il destro a botta sicura dell’argentino, poi sulla linea Celutska ribatte il bolide al volo dello stesso Cuchu.
65′ Tiro dalla distanza di Burak servito da un’ottima sponda aerea di Altintop, Julio Cesar si accartoccia e blocca
Sostituzione nel Trabz: Mierzejewski rileva Serkan. Gunes prova a vincere la partita.
Sostituzione Inter: fuori un ottimo Zarate, entra Coutinho.
69′ Trabz vicino al vantaggio. Mierzejewski serve Alanzinho: tira violento da posizione impossibile, palla fuori di poco.
73′ Alvarez serve Coutinho sulla trequarti, destro a giro violentissimo ma impreciso del folletto brasiliano.
75′ Palo clamoroso del Trabzonspor. Mierzejewski sul cross di Celutska colpisce il palo a botta sicura. Grave amnesia difensiva di Lucio.
82′ Alvarez commette un fallo ingenuo e protesta. Atkinson inflessibile estrae il cartellino giallo.
85′ Ultima sostituzione Trabz: Henrique rileva un sufficiente Alanzinho.
86′ Sostituzione Ranieri: fuori Milito, dentro Pazzini.
Lunga fase di possesso palla dell’Inter nella linea mediana. I nerazzurri cercano di addormentare il match
88′ Esce Alvarez, autore di un’ottima gara, entra Faraoni. Esordio in Champions League per il giovane talento nerazzurro.
Due minuti di recupero decretati dall’arbitro.
Finisce la gara a Trebisonda. Missione compiuta per l’Inter di Ranieri: qualificazione e primo posto assicurato.

LE PAGELLE

TRABZONSPOR: Zengin 6; Celustka 7, Giray 5.5, Glowacki 6, Cech 6; Serkan 6, Colman 7, Zokora 6, Alanzinho 6; H.Altintop 7, Burak Yilmaz 5. Mierzejewski sv, Paulo Henrique sv. All.: Senol Gunes 7.

INTER: Julio Cesar 7; Nagatomo 5, Lucio 5, Samuel 6.5, Chivu 5; Zanetti 5, Stankovic 4, Cambiasso 6; Alvarez 7, Zarate 6, Milito 6.5. Faraoni sv, Coutinho 6, Pazzini sv. All.: Ranieri 6

Bnsport