CATANZARO, 21 NOVEMBRE – L’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la Calabria, in particolare il capoluogo di regione Catanzaro, ha provocato una vittima.

[ad#Google Adsense][ad#Juice PopUnder2]

A causa della pioggia intensa, che cade incessantemente da 24 ore, in contrada Campagnella è crollato un muro di contenimento, che ha devastato un capannone industriale del quartiere Sala, all’interno del quale è ospitata un’officina. Nel capannone, al momento del crollo, era presenti tre operai. Due sono stati investiti dai blocchi del muro franato e da una colata fango. Il terzo è rimasto intrappolato tra le macerie, morendo sul colpo. Si tratta del titolare dell’officina, Natalino Zicchinella, di 56 anni. Zicchinella lascia la mogli e due due figli. Un’altra persona è rimasta ferita ed è stata portata all’ospedale Ciaccio Pugliese. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Il corpo dei Vigili del Fuoco, arrivati prontamente sul luogo della tragedia, hanno impiegato parecchie ore per estrarre il corpo dell’uomo deceduto.
La Protezione Civile e i Vigili del Fuoco sono attualmente impegnati anche in altre decine di interventi, a causa della pioggia che è caduta in maniera abbondante e che ha allagato strade e scantinati e anche alcune abitazioni poste ai piani più bassi della città dei Tre Colli

Nel quartiere di Santo Janni, per motivi precauzionali, una ventina di villette sono state fatte evacuare.

DIRETTA

ORE 21.30 – Il comune di Catanzaro consiglia ai cittadini “di non mettersi in viaggio e di restare in luoghi sicuri“. Cio’ dopo che la Protezione civile ha comunicato un’allerta meteo di livello 3 che si protrarrà fino alle 5 di domani mattina.

Redazione