ROMA, 20 NOVEMBRE – Nessuno riesce a dare una spiegazione allo strano caso della bambina che piange strane lacrime. Da circa 15 giorni medici oculisti fanno sono in fila per visitare la giovane Kura Nitya, 7 anni, che piange pietre. Gli esperti che l’hanno visitata non sanno ancora dare una spiegazione al fenomeno.

La ragazzina abita in un villaggio vicino a Hyderabad e finora ha “pianto” circa 12-25 pietre al giorno. Gli oculisti consultati dai genitori non sono riusciti ancora a trovare una causa per quelle lacrime di pietra, che secondo suo nonno Gopal Reddy hanno iniziato a venir giù il 26 ottobre: “Inizialmente abbiamo pensato che fosse un potere divino e abbiamo pregato Dio per fargli fermare questo fenomeno”. L’uomo ha detto inoltre di aver conservato le pietre per analisi mediche. Nitya ha raccontato, invece, che la parte inferiore del suo occhio destro si gonfia alcuni minuti prima che le pietre in modo indolore spuntano fuori. L’oftalmologo Dr Kalyan Chakaravarthy ha affermato che lo stato fisico di Nitya è perfetto, e che non vi è alcuna ragione logica per il fenomeno.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Rendendosi conto che questo strano potere potesse essere pericoloso per la bambina, hanno pregato giorni e giorni, affinché Dio si riprendesse questo strano dono. Non riuscendo a trovare una soluzione con la preghiera hanno poi pensato di sottoporre il caso a medici specialisti. La cosa positiva è che tutto avviene indolore, ossia la piccola non soffre quando piange le pietre.

Stando ai risultati delle prime analisi, la bambina è in perfetta salute. Quello della piccola indiana non sarebbe di certo il primo caso, qualche tempo fa girava una notizia simile di un’altra bambina libanese, di 12 anni, che piangeva cristalli, sette al giorno. Neppure in quel caso i medici erano riusciti a spiegare lo strano fenomeno.

Chiara Arnone